L'imprenditoria

 

BREVETTO PER MARCHIO D'IMPRESA N. 51253

DEPOSITATO IL 23/08/1934 e RILASCIATO IL 04/06/1935

CLICK ON

PRESTIGIOSA E PLURIPREMIATA
ETICHETTA DEL FAMOSO
"MALVASIA DI LIPARI"
COMMERCIALIZZATO DALLA
** SOCIETA' DELLA MALVASIA **
DI NINO 6° LO SCHIAVO

DAL 1926 FINO AL 1973

M E D A G L I E R E

---- GRAN PREMIO Fiera Internazionale di Tripoli 1935
----MEDAGLIA D'ARGENTO Fiera del Levante di Bari 1935
----MEDAGLIA D'ORO Fiera Internazionale di Tripoli 1936
----MEDAGLIA D'ARGENTO Fiera del Levante di Bari 1939
----MEDAGLIA D'ORO Fiera di Milano 1948
----MEDAGLIA D'ORO Fiera di Messina 1951
----COPPA D'ARGENTO Fiera di Messina 1954
----MEDAGLIA D'ORO Fiera di Messina 1957
----MEDAGLIA D'ORO Fiera di Catania 1961
ed ancora oltre 20 Diplomi di Eccellenza in partecipazioni varie.

L'etichetta come sopra rappresentata è protetta da brevetto e deposito della stessa come Marchio di Fabbrica con Attestato di Trascrizione di Marchio n. 51253 del 23 Agosto 1934.

 

Malvasia delle Lipari (ex Malvasia di Lipari)

Il Malvasia delle Lipari d.o.p. (in antiquo denominato "Malvasia di Lipari") è oggi il fiore all'occhiello delle Isole Eolie in quanto diffonde per il mondo, oltre che le sue pregevoli qualità di vino, anche il nome di questo Arcipelago Eoliano che da millenni ha avuto come secondo nome quello di "Isole Lipari" che deriva dal nome della sua isola più grande : Lipari.
Purtroppo però il Malvasia delle Lipari da diversi decenni non viene più prodotto nè nell'Isola di Lipari nè in altre isole dell'Arcipelago Eoliano se non esclusivamente nell'isola di Salina.
La tradizione bimillenaria che ha collegato il nome del vino Malvasia con l'isola di Lipari ha però condizionato la conservazione di detta denominazione "MALVASIA DELLE LIPARI" proprio in ossequio alla possibilità degli amatori di tale prodotto, che sono tanti in campo mondiale, di poterne identificare la provenienza geografica grossolana, riservando ai tecnici ed a chi veramente "se ne intende" la capacità di sapere che oggi l'unica vera madre del "Malvasia delle Lipari" d.o.p. è la terra vulcanica dell'Isola di Salina.
Non a caso, infatti, importanti esperti ci dicono ".......ma per quanto riguarda il vitigno "Malvasia di Lipari " potremmo citare Diodoro che parla di una colonia Greca, la quale, fra il 588 e il 577 a.C. avrebbe importato nell'isola (Lipari) il vitigno che prese il nome di "Malvasia di Lipari". .... Certo è che le origini della coltivazione del vitigno...... nell'isola di Salina..... si perdono nelle tenebre del passato.....

...... "Dal punto di vista tecnico il "Malvasia delle Lipari" è assimilabile tra i "vini passiti" o "vini santi"......... ......è un vino dolce naturale a sapore aromatico-passito, caratteristico e ben definito, in cui il contenuto alcoolico varia dai 14° ai 15° e gli zuccheri sono compresi mediamente fra l'11% e il 13% ...... ......... sostanzialmente un vino da dessert......" (G.Bambara)

Risulta quindi come il "Malvasia delle Lipari" d.o.p. sia stato in epoca preistorica tramandato come prelibatezza riservata alle mense divine per poi in epoca storica essere molto richiesto ed apprezzato da potenti e regnanti di molti Paesi anche lontani ed infine oggi certosinamente cercato tra le minuscole produzioni dell'isola di Salina da VIP nostrani e internazionali.

E cosi :

 


marca depositata "Società della Malvasia"

 

Da cui poi...

".....L'ambrosia di li Dei, chi si decanta

non è chi Malvasia, chi si produci

da 'na viti chi a Lipari si chianta...."

(Abate Giovanni Meli)


antonio 7° lo schiavo di S.Marina

 

DICONO
DI NOI

Ancora OGGI - 10 MARZO 2015 dopo 42 anni dalla chiusura della attività della SOCIETA' DELLA MALVASIA,
nei websites e nelle pubblicazioni sotto elencate, decine di articolisti ci onorano con il ricordo e la menzione della prestigiosa attività esercitata dal fondatore NINO LO SCHIAVO 6°.
Il nostro ringraziamento speciale

 

 



DITTE CHE ANCORA
CI ONORANO RICORDANDO

2006

2006

 

 


 

 




Archivio Storico Eoliano


Vins de feu: À la découverte des terroirs des volcans célèbres

Di Charles Frankel


Storie di forni, fornacelle e fornelli.